Ucraina, 15a puntata odio irriducibile Con Max Bonelli e Stefano Orsi

Published September 9, 2022 59 Views

Puntata dai toni particolarmente drammatici che tentano di estrapolare le pulsioni profonde che spingono a questa guerra. L'odio e il risentimento da una parte, frutto anche, ma non solo, dell'indottrinamento ideologico e della spregiudicatezza di una élite; la disponibilità a morire, anche con "leggerezza", che attraversa gran parte dei contingenti militari. E' il retroterra che rende possibili le offensive disperate e senza futuro, anche se ultimamente meglio organizzate, degli ucraini e l'azione ostinata e certosina dei russi e dei miliziani delle repubbliche secessioniste. E' la condizione che rende possibile la sopravvivenza di un regime che per la sua natura scopertamente compradora, predatrice e ostile agli interessi del proprio stesso popolo non avrebbe ragione di esistere dopo tante sconfitte. E' il nemico che i paesi europei hanno scelto di designare senza ragione che non sia la sudditanza atlantica e la sopravvivenza di un ceto politico decadente; ma anche lo strumento alleato e amico che diventerà la serpe in grado di trascinare ciò che resta dell'Europa nuovamente nel tragico caos conflittuale che ha innescato la sua decadenza a metà '900. In questo quadro abbiamo presentato gli sviluppi delle operazioni militari che vengono poi illustrate con maggior dovizia nei filmati di Stefano Orsi. Buon ascolto, Giuseppe Germinario
http://italiaeilmondo.com/2022/09/09/ucraina-15a-puntata_odio-irriducibile-con-max-bonelli-e-stefano-orsi/

Loading 1 comment...