Ucraina, il conflitto 9a puntata con Max Bonelli

Published July 7, 2022 12 Views

Ad ogni assedio di città, la capacità di resistenza dell'esercito ucraino si affievolisce costantemente. I primi segni di cedimento cominciano ad essere evidenti. E' evidente che il regime ucraino è disposto a sacrificare la propria popolazione in una azione di resistenza senza prospettive. Ben presto si potrà toccare con mano il livello di popolarità effettiva del regime ben lontano dalla rappresentazione romantica offerta dalla stampa occidentale. Un regime che si alimenta delle risorse offerte da uno stato di guerra permanente per conto terzi sino a compromettere l'integrità di quel che resterà del Paese. Si avviano intanto i preparativi per la grande abbuffata della ricostruzione dell'Ucraina. Ogni paese occidentale ha premurosamente adottato un territorio. Dovranno provvedervi i contribuenti europei con oltre settecento miliardi di investimento. Sapete quale regione è toccata all'Italia? Il Donestk, ovvero come far festa senza l'oste. La grande novità prodotta da questo conflitto sarà di rilevanza sconvolgente: il ruolo di hub della Turchia nelle forniture energetiche all'Europa e di grande cerimoniere di Erdogan nell'area mediterranea. Non a caso, il nostro eroe nazionale insediato a Palazzo Chigi ha scelto di fare mesta anticamera immediatamente al cospetto del sultano. Ha superato di gran lunga l'eroe della commedia italiana, Arlecchino. Altro che servo di due padroni; siamo arrivati ad ossequiarne e contentarne cinque contemporaneamente. Meraviglie di un funambolismo straordinario che meriterà sicuramente il prezzo salato del biglietto che gli italiani saranno costretti a pagare. Buon ascolto, Giuseppe Germinario
http://italiaeilmondo.com/2022/07/08/ucraina-il-conflitto_-9a-puntata-con-max-bonelli/

Loading comments...
BREAKING: Rumble is now public & listed on Nasdaq as $RUM